CHI SIAMOIL PORTALECAMERE DI COMMERCIOCONTATTILINKSNEWSCREA IL TUO REPORT
TRAIL - Portale nazionale delle infrastrutture di trasporto e logistica del sistema camerale
Unioncamere
Accesso Area Riservata
Non sei ancora registrato? Clicca qui.
Cerca nel sito
INFRASTRUTTURE / Interporto / Interporto / Italia
Interporto di Parma
RILEVANZA
Nazionale
TIPOLOGIA
Interporto
PAESE
Italia
DESCRIZIONE

L'Interporto di Parma è un complesso organico di strutture e di servizi integrati e finalizzati allo scambio delle merci tra le diverse modalità di trasporto, comprendente uno scalo ferroviario idoneo a formare o ricevere treni completi e in collegamento con porti, aeroporti e viabilità di grande comunicazione.
Parma Ovest è il casello autostradale di uscita della A1 Milano-Bologna per raggiungere l'interporto. Il collegamento alla rete ferroviaria, invece, avviene attraverso la linea Milano - Bologna.

ENTI DI GESTIONE
CEPIM - CENTRO PADANO INTERSCAMBIO MERCI
» TORNA ALLA SCHEDA GENERALE
Scheda aggiornata al 22/3/2013
AGGIUNGI A I MIEI PREFERITI
STAMPA SCHEDA
INFRASTRUTTURE DI ACCESSO (strade e ferrovie)
Autostrada A1 Milano - Napoli (tratta Emilia Romagna)
Autostrada A15 Parma - La Spezia (tratta Emilia Romagna)
Linea ferroviaria Milano - Bologna (tratta Emilia Romagna)
SS 9 Emilia (tratta Emilia Romagna)
INTERVENTI PREVISTI
Interporto di Parma: elettrificazione della dorsale ferroviaria interna
CARATTERISTICHE TECNICHE
Principali operatori

Le aziende insediate nell'interporto sono 87.

Superficie (ha)
250
Numero binari
3
Lunghezza binari (m)
350
Area mag. totale (mq)
400.000
Area mag. refrigerati (mq)
15.000
Area mag. stoccaggio (mq)
385.000
Piazzali manovra
345.000
Terminal intermodale
65.000
Presenza dogana
Superficie uffici (mq)
2.500
Servizi presenti

L'offerta logistica dell'interporto di Parma si articola nei seguenti servizi:

  • gestione depositi , comprese le funzioni di magazzini in regime di sospensione di imposta; magazzini “doganali” e di “temporanea custodia”;
  • movimentazione;
  • gestione, preparazione ordini mediante l’utilizzo della radiofrequenza;
  • distribuzione-trasporti;
  • attività accessorie (riconfezionamento-etichettatura).

Nell'area interportuali sono presenti  alcune attività produttive limitatamente a  lavorazioni semplici e finali di cicli produttivi complessi, preliminari alla distribuzione e che utilizzino, in modo prevalente per il trasporto, le strutture intermodali dell’Interporto, quali:

  • l’assemblaggio di macchine e attrezzi alimentari;
  • l’inscatolamento, imbottigliamento, imballaggio, etichettatura di prodotti per il consumo;
  • la produzione di materiali per l’imballaggio;
  • la stampa di giornali e di periodici.
Sono inoltre presenti hotel, ristoranti, banca, connessione wi-fi, dogana e guardia di finanza.

Principali collegamenti esistenti
E' collegato all'autostrata A1/A15 attraverso la Via Emilia, alla rete ferroviaria nazionale attraverso la linea Milano-Bologna, ai porti di Genova e La Spezia (A15/A12), agli aeroporti di Parma, Milano e Bologna.

Totale movimentazione merci (ton/anno)
5.300.000
Traffico merci su ferro
1.700.000
Traffico merci su gomma
3.600.000
Anno di rilevazione
2012
Fonte
CEPIM
Aumento / decremento movimentazioni totali rispetto all'anno precedente (%)
+ 18
Fonte immagine: http://www.investinemiliaromagna.it
Uniontrasporti @ UNIONTRASPORTI S.CONS.R.L. 2019 | P.Iva 08624711001 | Credits | Metodologia | Disclaimer | Copyright | Informativa sui Cookie
Valid XHTML 1.0!